Cosa sarebbe “essere” allora Reiki letteralmente?
È una parola giapponese che significa “energia vitale dell’universo”. Rei significa “universo” e si riferisce a “tutto”, l’area in cui assolutamente esiste e si manifesta tutto. Ki significa “energia vitale”, è l’energia che scorrendo consente il funzionamento della vita, nel senso più completo della parola.

Quindi possiamo concludere che il Reiki è l’energia vitale che sostiene l’universo, essendo parte di esso che lo fa funzionare.

Il sistema Reiki creato con lo scopo di beneficio con questa energia, cioè l’insieme di tecniche che rendono questo metodo. Reiki è l’energia della creazione e quindi è intelligente, onnisciente e onnipresente, è l’energia di vibrazione più alta.

Oltre i punti di vista da cui vengono portati alla giustizia, il concetto di Reiki, è reale ricarica, come il calore o la luce ed è lasciata alla comprensione ciascun carattere che può assumere il suo significato. Tanto che una persona con profilo scientifico lo vedrà come un fenomeno naturale universale, che può essere misurata come energia e anche fotografato (foto Kirlian o immagine fotonica) altre persone tendranno a intenderlo come Divino Amore e Saggezza.

È una terapia energetica d’origine giapponese, che è di gran utilità per migliorare il nostro stato di salute a livello fisico, emotivo, mentale e spirituale.

REIKI

Durante le sessioni si applica un completo allineamento dei chakra, i campi d’energia e punti energetici situati in tutto il corpo umano (gli stessi della medicina cinese).
Gli effetti provocati dal ricevere regolarmente Reiki e costante sono:
• Riduzione di stress e tensione.
• Aumento dell’autostima e della vitalità.
• Rafforzamento del sistema immunitario.
• Il potenziamento degli effetti della medicina convenzionale.
• Miglioramento della qualità della vita.
• Disintossicazione del sistema linfatico.
• Senso di connessione con il nostro destino.
• Cambiamenti nella vita quotidiana.
• Non cronicità e dinamismo.
• Energia e riconciliazione emotiva.
• Sogni lucidi.
• Cambiamento nello stile di vita.
• Il ricordo del nostro destino.
Le sessioni possono cambiare secondo la persona che riceve il trattamento, soprattutto facendo riferimento allo stato psico fisico ed emozionale del momento.

Sono un insegnante di Reiki Usui tibetano, Karuna Reiki e Ki Lightarian, Tachyon.
Sono un ipnoterapeuta clinico della Past Life Regression Academy di Londra.
Terapeuta in Ipnosi Clinica Ricostruttiva (
Hipnosis Clínica Reparadora®)
Trainer di Ipnosi Ericksoniana IANLP
Specializzato in Terapia di regressione passata, infanzia, grembo materno.
Autore e istruttore de “Corso di regressione alle vite passate e spazio tra le vite”.

Gli effetti e il tempo della terapia sono soggettivi e dipendono da ogni persona.

Il Reiki produce effetti osservabili immediati nelle settimane in cui viene eseguita la terapia:

Breve termine: 1-3 sessioni – Effetto palliativo.

Allevia i sintomi di depressione, affaticamento, stress, ecc. Aumenta e bilancia i livelli di energia del paziente.

Gli effetti immediati sono: vitalità, compressione intuitiva della guarigione e dell’equilibrio.

A medio termine: 4 – 12 sessioni – Conoscenza dell’origine della malattia.

A lungo termine: 12-15 sessioni – Guarigione dell’origine emotiva della malattia.

Riteniamo che le malattie abbiano un’origine emotiva o uno squilibrio dell’essere. L’esperienza mostra che per una soluzione definitiva, l’origine di questa malattia deve essere studiata per evitare che accada di nuovo.